Luca D. Majer
Caffè  Musica  ed altro  
 

Dobbiamo ingaggiarci nell'ascetismo che rende possibile di gustare il "qui ed ora" - qui come un luogo, qui come ciò che è tra di noi, come il Regno dei Cieli è - così da potere salvare quello che rimane in noi del senso, della carne, del tatto, dello sguardo.

Ivan Illich - La corruzione della cristianità (2007)

 

 
 
 

 

Giorgio Agamben sul Lock-Down per Covid-19:

 

(...) «Da più parti si va ora formulando l’ipotesi che in realtà noi stiamo vivendo la fine di un mondo, quello delle democrazie borghesi, fondate sui diritti, i parlamenti e la divisione dei poteri, che sta cedendo il posto a un nuovo dispotismo, che, quanto alla pervasività dei controlli e alla cessazione di ogni attività politica, sarà peggiore dei totalitarismi che abbiamo conosciuto finora. I politologi americano lo chiamano Security State, cioè uno stato in cui “per ragioni di sicurezza” (in questo caso di “sanità pubblica”, termine che fa pensare ai famigerati “comitati di salute pubblica” durante il Terrore) si può imporre qualsiasi limite alle libertà individuali. In Italia, del resto, siamo abituati da tempo a una legislazione per decreti di urgenza da parte del potere esecutivo, che in questo modo si sostituisce al potere legislativo e abolisce di fatto il principio della divisione dei poteri su cui si fonda la democrazia.». (...)